Diritto Agrario

Dalla terra, che è la res per antonomasia, fonte di ricchezza e di lavoro, sintesi di interessi imprenditoriali, di famiglia e sociali, si è sviluppata la disciplina settoriale agraria che dai principi tassativi sovraordinati e primari, sia privati sia pubblicistici, trae le proprie fila e si sostanzia nella Legge 203/82 che regola la nascita, la vita e la conclusione di ogni rapporto che ha alla sua base la coltivazione e la miglioria del patrimonio rurale. Il nostro Trentino è uno degli snodi più affascinanti per l’applicazione giornaliera del diritto agrario che, vista la tipicità statutaria di cui gode, diviene una parte integrante della più efficace commistione tra legislazione statale e provinciale.

La materia che riassume in uno i migliori cardini civilistici e repubblicani: proprietà, godimento, ricchezza, lavoro, impresa, famiglia, utilità sociale, disciplina, cooperazione e consorzio.