Responsabilità Contrattuale e Aquiliana

Dagli albori del diritto erano chiari due assunti: gli affari e il neminem laedere.

Se da una parte lo sviluppo economico ha fatto raggiungere al diritto dei contratti vette altissime, dall’altra la branca della responsabilità extracontrattuale si è espansa in proporzione con l’aumento dei beni tutelati.

La responsabilità contrattuale è perciò intrisa di respiro cosmopolita e di novità legislative al passo con gli interessi economici globali e dei privati in un mondo dove il contatto sociale personale e nel world web wide è diventato fondamentale e vitale.

Le ipotesi aquiliane sono anch’esse attuali e in continua evoluzione. Sono cambiate radicalmente negli anni. Ciò che era morale fino a qualche anno fa non lo è più e così viceversa. Così come ciò che non era considerato un valore risarcibile, come l’affectio o il dolore parentale, è divenuto capo saldo della materia. Dalla tutela sempre maggiore di interessi sensibili ed esigenze collettive, il diritto ha risposto con giurisprudenza dinamica che sta portando quello italiano ad essere un ordinamento di common law a precedente vincolante dettato dai giudice di legittimità e di merito a cui, paradossalmente, il Legislatore si conforma. L’orientamento ai valori supremi dell’ordinamento fa ormai da padrone e in questo l’interprete del diritto si troverà ad apprezzare il fascino dei principi regolatori della nostra democrazia con quelli della società globale e delle convenzioni continentali ed internazionali.